Zuppa vegetale con bruschette

In Italia l’uso dell’olio extravergine di oliva è talmente diffuso da farci quasi dimenticare quanto sia prezioso.

Non è, infatti, un semplice condimento ma rappresenta quel portentoso ingrediente in grado di stravolgere e valorizzare qualsiasi tipo di pietanza!

Una zuppa vegetale, calda calda e condita con un bel filo d’olio evo a crudo, è da sempre considerata un’eccellenza in quanto ha la capacità, al primo assaggio, di far rivivere i ricordi dell’infanzia e il profumo di casa!

Per far sì che questo viaggio esperienziale nel gusto abbia inizio, è necessario che gli ingredienti utilizzati per la preparazione delle verdure siano di stagione e, soprattutto, di qualità.

Oltre a ciò è essenziale che l’olio evo scelto non sia uno fra tanti, di fatto deve avere delle caratteristiche sensoriali ben precise.

Un Extravergine troppo delicato si perderebbe in un piatto carico di sapori o, al contrario, un aroma pungente andrebbe a coprire i sentori delle numerose verdure impiegate nella ricetta.

Dosi per quattro persone: 1 lt. di brodo vegetale, 80 gr. (Un mazzetto) di erbette (biete), 16 fettine di pane casereccio, 1 spicchio di aglio; Qb. di pecorino fresco, olio extravergine d'oliva e sale.

Preparazione: fate riscaldare bene il brodo vegetale. Strofinate le fettine di pane casereccio con uno spicchio di aglio pelato e privato dell’eventuale germoglio, ungetele di olio, poi passatele in forno a tostare (bruschettare), dopo averle disposte su una placca coperta con carta da forno.

Lavate, sminuzzate le erbette e distribuitele fresche nelle ciotole da porzione insieme con le bruschette e il pecorino grattugiato grosso; versate su tutto il brodo vegetale bollente e servite: il calore del brodo farà “appassire” le erbette.