I^ EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO “IL CIBO NELLA LETTERATURA”

Evento promosso dal CRT FITeL del Ducato e dal CRAL il Pellicano della AUSL di Piacenza (vai all'evento su Facebook cliccando qui).

«Perché mangiare significa molto più che calmare la fame» 

Il cibo è parte integrante della vita dell’uomo, così come lo è la letteratura e in definitiva, il loro intrecciarsi è una conseguenza naturale del loro stesso essere.

Il premio della I^ edizione del concorso è stato assegnato allo scrittore Andrea Vitali, mentre a Giorgio Lambri e Fabio Fornari va il “premio produttori".

I riconoscimenti saranno ritirati dagli autori il prossimo 2 giugno in occasione della festa che concluderà il II° Motoraduno "le aquile in Val d'Arda".

:: Andrea Vitali, è un’autore comasco (nato a Bellano nel 1956), medico di professione, ha coltivato da sempre la passione per la scrittura esordendo nel 1989 con il romanzo "Il procuratore", che si è aggiudicato l’anno seguente il "premio Montblanc per il romanzo giovane". Nel 1996 ha vinto il premio letterario "Piero Chiara", il premio "Grinzane Cavour" (sezione narrativa), e il premio "Bruno Gioffrè" nel 2004, ha continuato a riscuotere ampio consenso di pubblico e di critica con i romanzi che si sono succeduti, costantemente presenti nelle classifiche dei libri più venduti, ottenendo, tra gli altri, il premio "Bancarella" nel 2006, il premio "Ernest Hemingway" nel 2008, anno in cui gli è stato conferito il anche il premio letterario "Boccaccio". Nel 2009 vince il premio "Campiello" per la sezione giuria dei letterati, nello stesso anno è stato anche finalista del premio Strega e nel 2011 si aggiudica il premio internazionale di letteratura "Alda Merini" (premio dei lettori), nel 2015 riceve il riconoscimento de premio "De Sica".

:: Giorgio Lambri e Fabio Fornari saranno premiati con il “premio produttori”, sono infatti stati segnalati da diversi produttori agroalimentari del territorio piacentino per l’impegno profuso nell’attiva giornalistica, di scrittori e di medicina (per il dott. Fornari). 

:: Giorgio Lambri, è impegnato nel quotidiano lavoro di cronaca nel giornale di Piacenza “Libertà”, ma è anche un competente gourmet e ricercatore non occasionale ed attento alle prelibatezze locali (e non). 

:: Fabio Fornari, già primario di gastroenterologia a Piacenza, ed attivamente impegnato nella prevenzione attraverso l’educazione ad un’alimentazione completa ed equilibrata, peculiarità che anche i tesori enogastronomici piacentini sono in grado di assicurare. Secondo gli autori di “Semplicemente buono è di Piacenza”, il libro ha lo scopo di mettere in  evidenza gli elementi di salubrità, e creare un brand riconoscibile per l’intero territorio piacentino, dove non mancano i tesori enogastronomici, che devono essere supportati da un marketing promozionale per tutta la filiera coinvolta.

Le ricette pubblicate nel libro "Semplicemente Buono è di Piacenza" sono di Ettore e Stefano Ferri, padre e figlio, del ristorante La Colonna di San Nicolò (PC). Il libro è pubblicato dalla casa editrice TEP Arti Grafiche.

Domenica 2 Giugno 2019 alle ore 16:00 presso la sede del CRT FITeL del Ducato in località Caselle Caminata n. 415 a Fiorenzuola d'Arda (PC) si terrà la premiazione in occasione della “Festa sull’aia” e i f.lli Campanini accompagneranno la festa con la loro musica.

Durante la festa sarà anche possibile fare una merenda con i salumi DOP piacentini e dalle 19:30 apre la “griglieria” per la cena sull’aia.